salta al contenuto

Nomina di interprete per muto o sordomuto che deve compiere un atto notarile

Scheda aggiornata al 21/03/2014

COS'E'

Quando la persona muta o sordomuta deve compiere un atto notarile deve avere un interprete nominato dal Tribunale.

NORMATIVA

Artt. 56 – 57 Legge 16 febbraio 1913 n. 89

CHI PUO' RICHIEDERLA

Il soggetto interessato. E’ competente il Tribunale del luogo della residenza dell’istante, o dove deve essere redatto il rogito notarile.

DOVE

Presso il Palazzo di Giustizia - Tribunale di Torino - Cancelleria Volontaria Giurisdizione - scala A - quarto piano - stanze 41501 - 41503

Informazioni telefoniche: 011/432 7663 dalle ore 12:30 alle ore 13:00

Orario sportello : da lunedì al venerdì 8:30 – 12:30

COME SI SVOLGE

La domanda si propone con istanza rivolta al Presidente del Tribunale (vedi modello allegato).

COSTI

Contributo Unificato di € 85,00

Una marca da € 27,00 per diritti forfetizzati per notifiche.

Questa scheda ti ha soddisfatto?




Vi ricordiamo che, non essendo un servizio di consulenza legale, non è possibile richiedere informazioni specifiche e personalizzate su singoli casi.