salta al contenuto

Tribunale di Torino

Magistrati

Uffici e Cancellerie

Servizi al cittadino

Trasparenza e Comunicazione

Servizi ai professionisti

Vendite giudiziarie

Servizi online

Certificato successorio europeo - Reclamo

Scheda aggiornata al 03/10/2019

COS'E'

Con il Certificato Successorio Europeo gli eredi, legatari, esecutori testamentari o amministratori dell’eredità potranno far valere all’estero la loro qualità e i connessi diritti, poteri e facoltà senza necessità di compiere sul posto ulteriori atti. Il certificato produce infatti i suoi effetti anche negli Stati membri dell’Unione Europea diversi da quello in cui esso è stato emesso senza che sia necessario nessun procedimento di riconoscimento (salva, se richiesta, la traduzione nella lingua del paese interessato). Il certificato non costituisce titolo esecutivo, ed è efficace sul piano probatorio: fino a prova contraria si presume infatti che la persona indicata come erede o legatario sia titolare dei diritti descritti nel certificato e che l’esecutore testamentario o l’amministratore dell’eredità siano titolari dei poteri e degli obblighi nello stesso enunciati. E’ possibile richiedere il rilascio del Certificato Successorio Europeo a qualsiasi Notaio italiano, indipendentemente dal luogo di apertura della situazione o di collocazione dei beni ereditari.

Avverso il certificato rilasciato dal Notaio è possibile proporre reclamo davanti al Tribunale, del luogo  in cui il notaio è residente

CHI PUO' RICHIEDERLO

Eredi, legittimari,esecutori testamentari, amministratori dell’eredità.

DOVE

Presso il Palazzo di Giustizia - Tribunale di Torino - Corso Vittorio Emanuele II, 130 - 10138 - Cancelleria Successioni - Settore I - Ingresso 1 - Secondo Piano - Stanze 23302, 23303

Informazioni telefoniche: 011/432 8019 - 011/432 8030 - 011/432 8731

Fax: 011/432 8353

Orario sportello: da lunedì al venerdì 8:30 – 12:30

COME SI SVOLGE

Il Tribunale  in composizione collegiale, pronuncia il decreto in camera di consiglio ai sensi dell’art. 739 c.p.c.

COSTI

  • contributo unificato di  € 98,00
  • 1 marca da € 27,00 per diritti forfetizzati per notifica.