salta al contenuto

Tribunale di Torino

Magistrati

Uffici e Cancellerie

Servizi al cittadino

Trasparenza e Comunicazione

Servizi ai professionisti

Vendite giudiziarie

Servizi online

Autorizzazione all’apertura forzata di cassette di sicurezza

Scheda aggiornata al 06/02/2019

COS'E'

Quando il contratto di servizio di cassette di sicurezza è scaduto, la banca previa intimazione all’intestatario e decorsi sei mesi dalla data della medesima, può chiedere al Tribunale l’autorizzazione ad aprire la cassetta di sicurezza. Il Tribunale nomina altresì un notaio che assista alle operazioni di apertura e fissa ogni altra cautela che ritiene opportuna.

CHI PUO' RICHIEDERLA

La domanda per ottenere l’autorizzazione all’apertura è proposta dalla Banca con ricorso diretto al Tribunale.

DOVE

  • Per l'utenza professionale: Presso il Palazzo di Giustizia - Tribunale di Torino - Corso Vittorio Emanuele II, 130 - 10138 - Cancelleria Volontaria Giurisdizione - Piano Terra - Ingresso 3 - Aula 11

Informazioni telefoniche: 011/432 8431

Orario sportello: dal lunedì al venerdì 8:30 - 12:30

  • Per l'utenza privata: Presso il Palazzo di Giustizia - Tribunale di Torino - Corso Vittorio Emanuele II, 130 - 10138 - Ufficio U.R.P. – Sportello per il Cittadino - Piano Terra - Ingresso 1 - Stanza 01620

Informazioni telefoniche: 011/432 9039 - 011/432 7970

Orario sportello: dal lunedì al venerdì 9:00 - 12:30

NOTA BENE

Documenti da allegare:

  • Prova dell’intimazione all’intestatario (es. raccomandata con ricevuta di ritorno)

COSTI

  • Contributo Unificato da € 98,00
  • Una marca da € 27,00 per diritti forfetizzati per notifiche.

TEMPI

L’autorizzazione del Tribunale viene rilasciata dopo 30 giorni dal deposito della domanda in Tribunale.

Questa scheda ti ha soddisfatto?




Vi ricordiamo che, non essendo un servizio di consulenza legale, non è possibile richiedere informazioni specifiche e personalizzate su singoli casi.