salta al contenuto

Tribunale di Torino

Magistrati

Uffici e Cancellerie

Servizi al cittadino

Trasparenza e Comunicazione

Servizi ai professionisti

Vendite giudiziarie

Servizi online

Revoca giudiziale amministratore di condominio o di comunione

Scheda aggiornata al 11/02/2020

COS'E'

E’ una procedura che serve a salvaguardare i diritti dei condomini. La revoca dell’amministratore in via ordinaria è di competenza dell’assemblea e avviene con la maggioranza calcolata secondo il valore delle quote di proprietà (millesimi) o con le modalità previste dal regolamento di condominio se diverse e legittime.

CHI PUO' RICHIEDERLA

L’assemblea costituita in seduta ordinaria o ciascun condomino o comunista se non provvede l’assemblea con ricorso al Tribunale del luogo in cui si trova il condominio o la comunione. Non occorre l’assistenza di un avvocato anche se, per la complessità della materia e della procedura, sarebbe consigliabile.

L’art. 1131 Codice Civile elenca i comportamenti e le omissioni dell’amministratore che legittimano il ricorso al Tribunale per chiederne la revoca. Si tratta di un elenco di valore esemplificativo e non tassativo che prevede tra altre gravi irregolarità le seguenti:

  1. Omessa convocazione dell’assemblea per l’approvazione del rendiconto condominiale entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio, il ripetuto rifiuto di convocare l’assemblea per la revoca e la nomina del nuovo amministratore
  2. Mancata esecuzione di provvedimenti giudiziari e amministrativi, nonché di deliberazioni dell’assemblea
  3. Mancata apertura e utilizzazione del conto di cui al 7° comma dell’art. 1129 Codice Civile
  4. Gestione secondo modalità che possono generare confusioni tra il patrimonio del condominio o della comunione e il patrimonio personale dell’amministratore o di altri condomini e comunisti
  5. Aver acconsentito per un credito del condominio insoddisfatto alla cancellazione delle formalità eseguite nei registri immobiliari a tutela dei diritti del condominio o della comunione
  6. Mancata riscossione delle somme dovute al condominio e omissione nella presentazione di azione giudiziaria per la riscossione
  7. Mancata ottemperanza agli obblighi di cui all’art. 1130 n. 6.7.8.9 omessa, incompleta o inesatta comunicazione dei dati di cui al 2° comma dell’art. 1129 Codice Civile

E’ competente il Tribunale del luogo dove si trova il condominio o la comunione.

NOTA BENE

Le irregolarità devono essere tali da determinare un grave danno per il condominio o la comunione a giudizio del Tribunale.

DOVE

  • Per l'utenza professionale: Presso il Palazzo di Giustizia - Tribunale di Torino - Corso Vittorio Emanuele II, 130 - 10138 - Cancelleria Volontaria Giurisdizione - Piano Terra - Ingresso 3 - Aula 11

Informazioni telefoniche: 011/432 8431

Orario sportello: dal lunedì al venerdì 8:30 – 12:30

  • Per l'utenza privata: Presso il Palazzo di Giustizia - Tribunale di Torino - Corso Vittorio Emanuele II, 130 - 10138 - Ufficio U.R.P. – Sportello per il Cittadino - Piano Terra - Ingresso 1 - Stanza 01620

Informazioni telefoniche: 011/432 9039 - 011/432 7970

Orario sportello: dal lunedì al venerdì 9:00 -12:30

COME SI SVOLGE

Il ricorso deve essere corredato da idonea documentazione, se a presentarlo è l’assemblea da copia del verbale, che lo autorizza. Il Tribunale nomina il giudice che fissa con decreto l’udienza per la comparizione del ricorrente e dell’amministratore. Se il ricorrente è un singolo condomino o comunista il ricorso e decreto che fissa l’udienza dovranno essere notificati a tutti gli altri condomini o comunisti e all’amministratore.  

Il Tribunale provvede in Camera di Consiglio con decreto motivato.

Il provvedimento del Tribunale è reclamabile entro 10 giorni dall’avvenuta  notifica avanti la Corte di Appello competente.

COSTI

  • Contributo unificato da € 98,00;
  • Una marca da € 27,00 per diritti forfetizzati per notifica;
  • Ulteriori spese per notifiche;
  • Tassa di registrazione di € 200,00.

Questa scheda ti ha soddisfatto?




Vi ricordiamo che, non essendo un servizio di consulenza legale, non è possibile richiedere informazioni specifiche e personalizzate su singoli casi.