salta al contenuto

Tribunale di Torino

Magistrati

Uffici e Cancellerie

Servizi al cittadino

Trasparenza e Comunicazione

Servizi ai professionisti

Vendite giudiziarie

Servizi online

Patteggiamento - estinzione del reato per successiva buona condotta

Scheda aggiornata al 06/02/2019

COS'E'

Quando un processo si è concluso con il cosiddetto patteggiamento ed è stata applicata, su richiesta delle parti, una pena detentiva non superiore a due anni e/o una pena pecuniaria, il reato si estingue se nei successivi 5 anni (in casi di delitto) o 2 anni (in casi di contravvenzione), il condannato non ha più commesso un delitto o una contravvenzione della stessa indole.

L'estinzione del reato, però, non avviene se la persona nei cui confronti la pena è stata applicata "si sottrae volontariamente alla sua esecuzione" (art.136 Norme Attuazione del C.P.P.).

Inoltre, se la pena è stata applicata con più sentenze per reati unificati a norma dell'art.81 C.P. (cioè per concorso formale, o per reato continuato), il termine di estinzione "decorre nuovamente per tutti i reati dalla data in cui è divenuta irrevocabile l'ultima sentenza" (art. 137 Norme Attuaz. del C.P.P.).

DOVE

Presso il Palazzo di Giustizia - Tribunale di Torino - Corso Vittorio Emanuele II, 130 - 10138 - Ufficio G.I.P. - G.U.P. - Cancelleria Incidenti di Esecuzione - Settore II - Piano Quarto – stanza 42315

Informazioni telefoniche:  011/432 7992 - 011/432 8806
Fax: 011/432 8084

Orario sportello: dal lunedì al sabato 8:30 - 12:30

COME SI SVOLGE

La domanda (in carta semplice e senza spese) deve essere fatta da chi ha subito la condanna, indirizzata al competente Giudice dell'Esecuzione e depositata nella sua Cancelleria.

Per chi ha riportato una sola condanna, la competenza è del G.d.Es. dell'Ufficio che ha emesso la sentenza di applicazione della pena; per chi ha riportato più condanne da Giudici diversi, la competenza è del G.d.Es. dell'Ufficio che ha emesso il provvedimento divenuto esecutivo per ultimo.

Questa scheda ti ha soddisfatto?




Vi ricordiamo che, non essendo un servizio di consulenza legale, non è possibile richiedere informazioni specifiche e personalizzate su singoli casi.