salta al contenuto

Tribunale di Torino

Magistrati

Uffici e Cancellerie

Servizi al cittadino

Trasparenza e Comunicazione

Servizi ai professionisti

Vendite giudiziarie

Servizi online

Richiesta colloqui con detenuti

Scheda aggiornata al 06/02/2019

COS'E'

La persona detenuta in carcere può avere colloqui con familiari, con conviventi, ed anche con altre persone (per legittime e giustificate ragioni).

Per avere un colloquio col detenuto, chiedere (con motivata domanda, in carta libera) un apposito permesso – temporaneo o permanente – all’Autorità Giudiziaria di seguito indicata.

La richiesta deve essere presentata personalmente dal richiedente (munito di valido documento di riconoscimento), oppure da un suo delegato (richiesta con firma autenticata e fotocopia del documento di riconoscimento del richiedente), oppure dal difensore del detenuto (con fotocopia del documento di riconoscimento del richiedente)

Non occorre l’assistenza di un avvocato e non sono previsti costi.

La richiesta può esser anche fatta dal detenuto stesso, presso l'ufficio matricola del carcere.

DOVE

Per informazioni rivolgersi a:

A) Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino - Ingresso 2 - Piano Terra - Stanza 1601.

B) Tribunale di Torino - Corso Vittorio Emanuele II, 130 - 10138 - Sezione G.I.P./G.U.P. - Settore II - Scala D - Piano quarto - Stanza: 42505 - Orario Sportello: 9:00-12:00.

COME SI SVOLGE

Il permesso di colloquio deve essere chiesto:

  1. PRIMA della sentenza di primo grado, all'Autorità giudiziaria che procede:

    • Procura della Repubblica durante le indagini preliminari (v. voce DOVE, caso A);
    • G.I.P./G.U.P. del Tribunale dopo la chiusura delle indagini (con richiesta da parte della Procura di rinvio a giudizio, giudizio immediato o rito alternativo), e prima del dibattimento (v. voce DOVE, caso B);
    • Sezione del Tribunale o della Corte di Assise durante la fase dibattimentale;
  2. DOPO la sentenza di primo grado:

    • al Direttore del carcere o altro istituto di pena in cui si trova il detenuto.

MODULI

Nel caso di richiesta al GIP/GUP usare, invece, l’apposito modulo che sarà consegnato dalla Cancelleria su indicata alla lettera B della voce “DOVE”.

Nel caso di richiesta al Procuratore delle Repubblica usare il modulo scaricabile dal sito:

http://www.procura.torino.it/modulistica/modulo_permesso_colloquio.pdf .

Questa scheda ti ha soddisfatto?




Vi ricordiamo che, non essendo un servizio di consulenza legale, non è possibile richiedere informazioni specifiche e personalizzate su singoli casi.