salta al contenuto

Tribunale di Torino

Magistrati

Uffici e Cancellerie

Servizi al cittadino

Trasparenza e Comunicazione

Servizi ai professionisti

Vendite giudiziarie

Servizi online

Ricerca altre vendite

Cosa
 
Includi aste passate
 
 
 
 
 
 
Tutti i risultati
La ricerca ha prodotto 47 risultati

Composizione crisi da sovraindebitamento

Composizione crisi da sovraindebitamento 9366/2017

Giudice Dott.ssa MANUELA MASSINO

 

Il Giudice Designato, dr.ssa Manuela Massino, letta la proposta di Accordo con i creditori ex art. 7 e ss. l.n.3/2012 depositata;

rilevato che ricorre lo stato di sovraindebitamento ai sensi dell'art. 6, co 2, lett. a) della legge n. 3/2012 e che sussistono i requisiti soggettivi indicati dal comma 2 dell'art. 7 della citata legge;


rilevato che i debitori hanno depositato la documentazione richiesta dalla legge n. 3/2012; preso atto che l'Organismo di composizione della crisi, dr.ssa Giulia BISANTI, ha attestato la fattibilità dell'accordo e non ha rilevato atti che potrebbero costituire frode o arrecare danno ai creditori;

FISSA
per l'accertamento della presenza di iniziative o di atti m frode ai creditori e per l'omologa dell'accordo l'udienza avanti a sé del 20.12.2017 ore 10.45.

AVVISA
I creditori cbe almeno dieci giorni prima del.la rasata udienza dovranno far pervenire all'Organismo di Composizione delle Crisi, dr.ssa Giulia BISANTI, dichiarazione sottoscritta del proprio consenso o dissenso alla proposta, con l'avvertimento che, in mancanza di tale dichiarazione, si riterrà che il creditore abbia prelltato il proprio consenso alla proposta.

 

 

Per dettagli consultare la documentazione allegata

 

 

Data Pubblicazione: 16/10/17

 

 

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.

 

Vendita a Trattativa Privata

Eredità 1596/2009

Curatore Eredità Avv. Cinzia Alesiani
Giudice Dott.ssa MICHELA TAMAGNONE

 

La sottoscri tta avv. Cinzia Alesiani, con studio in Torino, via Vittorio Amedeo li, n. 19, in qualità di curatore dell'eredità giacente

CHIEDE
che codesto ill.mo Collegio, esaminato il ricorso e visti gli artt. 783 c 747 c.p.c.,

voglia autorizzare
1)all'alienazione della proprietà, a trattativa privata, dell'immobile distinto al NCEU del comune di Torino, foglio n. 1216,  particella n. 13, subalterno 75, zona Cens.1, Categoria A/4, classe 3 consistenza 4 vani, rendita E 371,85 (Comune di Torino, Lungo Dora Savona, n. 10) per un prezzo complessivo non inferiore ad € 38.850,00;

2)al deposito del ricavato della vendita presso l'istituto Banco Desio e della Brianza, agenzia di c.so Matteotti, Torino, su libretto di deposito intestato all'eredità giacente.

 

 

Per dettagli consultare la documentazione allegata

 

 

Data Pubblicazione: 13/10/17

 

 

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.